Questo sito utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine del sito.
Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Maggiori dettagli.

Riletture del Vangelo di Don Nando

Per iscriverti alla newsletter e ricevere le notifiche di pubblicazione, puoi seguire le istruzioni nel manuale
(Per approfondimenti puoi leggere il fascicolo con spunti di meditazione)

Dal libro del profeta Sofonìa (3,14-17) (Apri la versione PDF)

Rallégrati, figlia di Sion,
grida di gioia, Israele,
esulta e acclama con tutto il cuore,
figlia di Gerusalemme!

Il Signore ha revocato la tua condanna,
ha disperso il tuo nemico.
Re d’Israele è il Signore in mezzo a te,
tu non temerai più alcuna sventura.

In quel giorno si dirà a Gerusalemme:
«Non temere, Sion, non lasciarti cadere le braccia!
Il Signore, tuo Dio, in mezzo a te
è un salvatore potente.
Gioirà per te,
ti rinnoverà con il suo amore,
esulterà per te con grida di gioia».

Salmo (Is 12,2-6)

R. Canta ed esulta, perché grande in mezzo a te è il Santo d’Israele.

Ecco, Dio è la mia salvezza;
io avrò fiducia, non avrò timore,
perché mia forza e mio canto è il Signore;
egli è stato la mia salvezza». R.

Attingerete acqua con gioia alle sorgenti della salvezza.
Rendete grazie al Signore e invocate il suo nome,
proclamate fra i popoli le sue opere,
fate ricordare che il suo nome è sublime. R.

Cantate inni al Signore, perché ha fatto cose eccelse,
le conosca tutta la terra.
Canta ed esulta, tu che abiti in Sion,
perché grande in mezzo a te è il Santo d’Israele». R.

(Per approfondimenti puoi leggere il fascicolo con spunti di meditazione)

Dal libro del profeta Baruc  (5,1-9) (Apri la versione PDF)

Deponi, o Gerusalemme, la veste del lutto e dell’afflizione,
rivèstiti dello splendore della gloria
che ti viene da Dio per sempre.

Avvolgiti nel manto della giustizia di Dio,
metti sul tuo capo il diadema di gloria dell’Eterno,
perché Dio mostrerà il tuo splendore
a ogni creatura sotto il cielo.

Sarai chiamata da Dio per sempre:
«Pace di giustizia» e «Gloria di pietà».

Sorgi, o Gerusalemme, sta’ in piedi sull’altura
e guarda verso oriente; vedi i tuoi figli riuniti,
dal tramonto del sole fino al suo sorgere,
alla parola del Santo, esultanti per il ricordo di Dio.

Si sono allontanati da te a piedi,
incalzati dai nemici;
ora Dio te li riconduce
in trionfo, come sopra un trono regale.

Poiché Dio ha deciso di spianare
ogni alta montagna e le rupi perenni,
di colmare le valli livellando il terreno,
perché Israele proceda sicuro sotto la gloria di Dio.

Anche le selve e ogni albero odoroso
hanno fatto ombra a Israele per comando di Dio.

Perché Dio ricondurrà Israele con gioia
alla luce della sua gloria,
con la misericordia e la giustizia
che vengono da lui.

Salmo 125

R. Grandi cose ha fatto il Signore per noi.

Quando il Signore ristabilì la sorte di Sion,
ci sembrava di sognare.
Allora la nostra bocca si riempì di sorriso,
la nostra lingua di gioia. R.

Allora si diceva tra le genti:
«Il Signore ha fatto grandi cose per loro».
Grandi cose ha fatto il Signore per noi:
eravamo pieni di gioia. R.

Ristabilisci, Signore, la nostra sorte,
come i torrenti del Negheb.
Chi semina nelle lacrime
mieterà nella gioia. R.

Nell’andare, se ne va piangendo,
portando la semente da gettare,
ma nel tornare, viene con gioia,
portando i suoi covoni. R.

(Per approfondimenti puoi leggere il fascicolo con spunti di meditazione)

Dal libro del profeta Geremia (33,14-16) (Apri la versione PDF)

Ecco, verranno giorni – oracolo del Signore – nei quali io realizzerò le promesse di bene che ho fatto alla casa d’Israele e alla casa di Giuda.

In quei giorni e in quel tempo farò germogliare per Davide un germoglio giusto, che eserciterà il giudizio e la giustizia sulla terra.

In quei giorni Giuda sarà salvato e Gerusalemme vivrà tranquilla, e sarà chiamata: Signore-nostra-giustizia.

(Sal 24,4-5.8-10.14) (25)

R. A te, Signore, innalzo l’anima mia, in te confido.

Fammi conoscere, Signore, le tue vie,
insegnami i tuoi sentieri.
Guidami nella tua fedeltà e istruiscimi,
perché sei tu il Dio della mia salvezza; R.

Buono e retto è il Signore,
indica ai peccatori la via giusta;
guida i poveri secondo giustizia,
insegna ai poveri la sua via. R.

Tutti i sentieri del Signore sono amore e fedeltà
per chi custodisce la sua alleanza e i suoi precetti.
Il Signore si confida con chi lo teme:
gli fa conoscere la sua alleanza. R.

chiostro[Sentiero nel chiostro, oltre il pozzo… Avvento 2018]

תשובה

(RITORNO)

Presentazione (Apri la versione PDF)

Queste paginette cercano di offrire una chiave per entrare nell’Annuncio affidato alla ricca Liturgia della Parola a partire dalla Prima Domenica di Avvento fino alla solennità dell’Epifania. Questa chiave ha un titolo: תשובה: RITORNO.

Nelle domeniche di Avvento ho cercato di offrire una breve riflessione dei 4 Testi. Nella Quarta Domenica troverai, inoltre, una lunga riflessione sul Salmo 80. E’ il Salmo pregato, lunedì 3 Dicembre in S. Evasio, con tutte le 6 Comunità che formano la Nuova Parrocchia Gesù di Nazareth. Nel tempo che passa, questo Salmo può aiutarci a vivere  un’ Attesa che non sarà certo il Natale e nemmeno l’Epifania. Ma attraverso queste Celebrazioni, potremo imparare a vivere l’attesa nell’Oggi del Signore che ci cerca e viene per rinnovarci il suo abbraccio.

Dal Natale all’Epifania, poi, ho scelto un solo testo per ogni Festa. Perché? I Racconti, noti e stranoti di queste Feste, probabilmente non sono più in grado di comunicarci la Novità che siamo chiamati a Celebrare. Ho scelto Testi che non conosciamo ma che, probabilmente, sono più adatti a condurci nel “mistero” che siamo invitati a Celebrare.

Lo Spirito Santo ci guidi nell’Attesa di Colui che era, che è e che sarà, nei secoli il Signore che sempre ritorna!

d. Nando

NOTA Troverai note forse un po’ “fredde”, “tecniche”. Leggile se lo ritieni opportuno.

Ti suggerisco quello che potresti fare: leggi e rileggi il breve testo del Vangelo ponendo attenzione alle domane e a chi fa le domande,  alle risposte e a chi risponde. Come dire (è un esempio): io chiedo a Gesù Cristo che incontro nella Parola cosa vuole dirmi; Lui mi dice: ma tu cosa cerchi?...

Poi, se hai tempo, leggi: UNO SGUARDO D’INSIEME AI CAPITOLI  XVIII-XIX:

[Pietro, icona del discepolo] oppure GESU’ IL TESTIMONE FEDELE (rilettura della 2° Lettura)

Dal libro del profeta Daniele  7, 13-14 (Apri la versione PDF)

Guardando nelle visioni notturne,
ecco venire con le nubi del cielo
uno simile a un figlio d’uomo;
giunse fino al vegliardo e fu presentato a lui.

Gli furono dati potere, gloria e regno;
tutti i popoli, nazioni e lingue lo servivano:
il suo potere è un potere eterno,
che non finirà mai,
e il suo regno non sarà mai distrutto.

Dal Salmo 92 (93)

R. Il Signore regna, si riveste di splendore.

Il Signore regna, si riveste di maestà:
si riveste il Signore, si cinge di forza. R.

È stabile il mondo, non potrà vacillare.
Stabile è il tuo trono da sempre,
dall’eternità tu sei. R.

Davvero degni di fede i tuoi insegnamenti!
La santità si addice alla tua casa
per la durata dei giorni, Signore. R.

Parrocchia del Buon Pastore, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting with Corsol's review. Valid xhtml and valid css